martedì 27 luglio 2010

Eugène Atget - Paris



Jean-Eugène Atget (1857-1927) si dedicò alla fotografia all'età di 41 anni, dopo aver fatto vari mestieri. Con in mente l'ambizioso progetto di documentare fotograficamente ogni aspetto significativo della sua Parigi, ne immortalò innumerevoli scorci architettonici, artistici e umani usando una semplice attrezzatura grande formato.
Quando morì era praticamente sconosciuto e la sua opera fu scoperta dal grande pubblico solo più tardi, quale una delle più complete documentazioni fotografiche della Parigi dell'inizio del '900.

Paris (edizioni Taschen, 250 pagine, grande formato e copertina rigida) fornisce ad un prezzo più che onesto (circa 10 euro) un campione significativo della produzione di Atget. È da notare il fatto che tutte le immagini che documentano edifici o monumenti hanno una perfezione prospettica oggi difficilmente raggiungibile con la maggior parte delle moderne fotocamere (tutto merito dei basculaggi resi possibili dall'attrezzatura grande formato).
È un libro che piacerà anche a chi non ha un interesse particolare verso la fotografia, ma desidera solo vedere com'era Parigi un secolo fa.
Così come altri libri della Taschen, si trova nelle librerie italiane più o meno allo stesso prezzo dei bookshop online e in edizione trilingue (italiano, francese, spagnolo).

Nessun commento:

Posta un commento