domenica 23 gennaio 2011

come organizzo i file delle mie foto

In questo momento ho 26.542 foto nel mio PC, tra originali (ossia le immagini scattate) e versioni modificate.

Per tenerle in ordine uso IDImager, un software di Digital Asset Management (DAM) di fascia consumer. Uno dei vantaggi di usare un DAM è poter organizzare le proprie immagini in modo indipendente dall'effettiva ubicazione delle stesse all'interno del file system.

Ma anche se uso un DAM, voglio sapere dove stanno le mie immagini.
In primo luogo, perchè uso anche altre applicazioni (editor, viewer, scanner software) che lavorano direttamente sul file system.
In secondo luogo perchè voglio ottimizzare l'uso dei dischi, tenendo sui dischi esterni i file ingombranti o che uso raramente.
Infine, perchè non voglio dipendere totalmente dal DAM, facendo in modo che l'organizzazione stessa dei file garantisca comunque un minimo di ordine tra le immagini.

Ecco quindi come organizzo i file delle mie foto:.
  1. uso folder distinti per le foto digitali e quelle analogiche (acquisite mediante scanner)
  2. per le immagini digitali uso tanti subfolder quanti sono i modelli di camere digitali che utilizzo
  3. per ciascuna camera digitale, organizzo le immagini in folder giornalieri distinti, identificati da una data
  4. suddivido le immagini analogiche in 3 folder distinti, rispettivamente per il 35mm, il medio formato e il grande formato
  5. suddivido a sua volta ciascuno dei suddetti 3 folder in altrettanti folder per i negativi in b/n, i negativi a colori e le diapositive
  6. per quanto riguarda il 35mm e il medio formato, associo a ciascun rullo un folder, con la seguente naming convention:
  7. utilizzo la seguente struttura di folder

     Photo/
       analog/
       digital/
          D40/
          Ixus800IS/
             2007_06_29/
             2007_06_30/
             ...

Le immagini prodottte da camere digitali sono al momento tutte in JPEG. Le tengo pertanto su un disco interno, in altrettanti folder quanti sono i modelli di camere digitali che uso. All'interno di ciascun folder ho ulteriori folder giornalieri (YYYY_MM_DD), dentro i quali ho finalmente le foto (camera-YYYY_MM_DD_id.jpg, dove id è un identificatore numerico progressivo generato dalla camera).

Tutte le immagini che acquisisco da film sono in formato TIFF. Uno dei vantaggi del TIFF è quello di utilizzare 16 bit per pixel (e per colore), a differenza degli 8 bit del JPEG.
Ma i TIFF sono grossi, occupano molto spazio disco e sono lenti da aprire. Tengo pertanto sul disco interno una copia in JPEG, di dimensioni pari a quelle dello schermo, per il browsing delle immagini. Tengo invece i TIFF su un disco esterno, che posso tenere offline se non i serve accedere agli originali.

Eventuali immagini editate vengono salvate nello stesso folder delle originali, semplicemente aggiungendo un suffisso "-edited" al nome del file.


    

Nessun commento:

Posta un commento