domenica 27 marzo 2011

HP Combi Plan 4x5" -




La mia pinhole camera utilizza film 4x5" (10x12cm), che finora ho sviluppato in bacinella. Però, oltre alla difficoltà di dare un'agitazione regolare, usando le bacinelle c'è il serio rischio di graffiare l'emulsione. Nella pratica, era difficile (almeno per me) sviluppare più 2 o 3 film alla volta.

Per questo ho deciso di procurarmi una Combi Plan. All'inizio ero un po' perplesso, avendo letto un'alternanza di commenti positivi e negativi. Ma ieri l'ho provata ed ecco le mie impressioni.

*  *  *

La Combi Plan consente di sviluppare 6 pellicole piane 4x5" con 1 litro di soluzione. È in plastica e va in primo luogo montata, come un mobile dell'Ikea (ma qui le istruzioni non sono di molto aiuto e le figure sono quasi illeggibili).

Il caricamento è molto semplice, più semplice che caricare un rullo su una spirale. Occorre solo fare attenzione a non inserire due film nella stessa guida.

Una volta chiusa la tank, si può lavorare in piena luce. Tuttavia il riempimento della tank è estremamente lento (quasi mezzo minuto). Conviene quindi riempire la tank prima di caricare i film nel cestello. Una volta caricato il cestello lo si immerge nella tank, si avvia il timer, si chiude bene il tappo e si accende la luce.

L'agitazione si fa capovolgendo la tank con una rotazione attorno ad un asse normale alla superficie dei film. La tank, se è ben chiusa, non perde durante il capovolgimento.

Anche per togliere lo sviluppo e versare l'arresto conviene procedere a luce spenta e a tank aperta.

Ma il principale vantaggio di questa tank si rivela quando arriva il momento di lavare i film. È sufficiente far affluire acqua attraverso il rubinettino in basso, lasciandola poi traboccare a tank aperta. Sviluppando in bacinella il lavaggio è invece la fase più rischiosa per l'emulsione, dato che i film se ne vanno a spasso spinti dalla corrente.

In conclusione, la tank funziona bene. La lentezza nel riempimento e nello svuotamento non è un problema se si adottano le accortezze precedentemente descritte.

4 commenti:

  1. ottima info, solo che non riesco a reperirla
    Mi sai dare qualche info in piu' su dove posso comprare quesa combi plan?
    Grazie

    RispondiElimina
  2. Io l'ho comprata da westernphoto, in Italia.
    La vende anche Silverprint in UK, ma una volta tanto è il nostro Paese ad essere più conveniente.

    RispondiElimina
  3. bel post!
    proverò anche io a cercare questa tank. grazie
    Federico

    RispondiElimina
  4. Buongiorno Maurizio,
    leggendo il tuo post sulla tank HP mi sono chiesto se hai avuto l'occasione di usare anche la tank della Jobo (Jobo drum 2520)e, nel caso, se hai potuto fare dei confronti tra i due sistemi. Io sono passato dalla piccola bacinella con max tre 4x5 per volta, alla Jobo, ma il caricamento delle lastre è davvero frustrante e alla fine diventa un'ulteriore scusa per contiuare con i normali 120........
    (Complimenti per il blog e per le foto - quelle in Sardegns le trovo estremamente significative e professionali insieme, lontane dalla banale "cartolina" e lo stesso così spiritualmente identificative!)
    Buone giornate
    Stefano

    RispondiElimina