domenica 21 agosto 2011

Italia-Francia: autostrade a confronto

Sul sito di Autostrade SpA c'è un interessante confronto tra le autostrade italiane e quelle francesi.

Tiene conto di diversi fattori, quali il comfort di guida, la sicurezza, le informazioni sulla viabilità e le tariffe.

* * *

Avendo percorso quest'estate circa 5000 km su autostrade italiane e francesi, ho deciso di fare anch'io il mio personale confronto. Nulla di scientifico, ovviamente, solo alcune impressioni personali.
  • Comfort di guida: si nota subito, appena passato il confine, che è decisamente migliore sulle autostrade italiane, principalmente per il fondo stradale più omogeneo.
  • Sicurezza: le autostrade italiane mi sembrano più sicure in termini di infrastrutture.
  • Informazioni sulla viabilità: migliore sulle autostrade italiane, per qualità, completezza e tempestività con cui è aggiornata.
  • Tariffe: difficile fare un confronto, disponendo di dati molto parziali. Mi ha fatto però piacere scoprire che in Bretagna le autostrade erano per lo più gratuite. Va però detto che anche in Italia qualcosa è gratis: i parlamentari, ad esempio, usufruiscono di tessere per la libera circolazione autostradale. Non so se anche in Francia vi sia questa simpatica usanza.
  • Quadrupedi: non mi riferisco ai cani abbandonati in autostrada (personalmente non ne ho mai incontrati), ma ai "quadrupedi al volante", quelli che non sanno cosa sia la sicurezza stradale. Ecco, quelli abbondano eccome su strade e autostrade italiane.
  • Caselli: in Francia gli addetti ai caselli salutano, prendono i soldi e ringraziano. In Italia di solito prendono i soldi e basta. Però ogni tanto capita di trovare anche da noi il casellante gentile.
  • Aree di sosta e di servizio: meglio le autostrade francesi. In quasi tutte le aree ci sono tavolini per il picnic in zone ombreggiate, fontanelle, giochi per bambini e servizi igienici ospitati in un chioschetto a se stante. Dettagli che rendono piacevole il viaggio.
  • Rete: quella francese è meno capillare e tende a privilegiare i percorsi da e per Parigi. Quindi, ad esempio, per andare dalla Savoia alla Bretagna può essere conveniente lasciare ogni tanto l'autostrada e tagliare il percorso su strade normali. Quella italiana (Sardegna a parte) è molto estesa e copre l'intero paese.
* * *
Conclusioni

Il confronto di Autostrade SpA mi sembra corretto e condivisibile. Potrebbe essere migliorato, estendendolo ad altri aspetti, sopra elencati.

Sarebbe inoltre interessante conoscere anche il costo di costruzione e di gestione (al km) di due tratte autostradali simili, in Italia e in Francia. Se trovo qualche fonte affidabile la riporterò sul blog.

Riferimenti
  1. Italia - Francia : due autostrade a confronto - Autostrade SpA - http://www.autostrade.it/confronto-italia-francia/
  2. Trattamento economico - Camera dei Deputati - http://legxv.camera.it/deputatism/4385/documentotesto.asp

    Nessun commento:

    Posta un commento