mercoledì 26 ottobre 2011

Tutte le reflex meccaniche Nikon

La Nikon ha prodotto reflex meccaniche per 42 anni, tra il 1959 e il 2001. In tale arco di tempo hanno visto la luce le mitiche reflex professionali F e F2, pesanti, indistruttibili e al centro di un sistema dotato di ogni sorta di accessori, le Nikkormat, a un prezzo più abbordabile, e le FM/FM2, posizionate su una fascia semi-professionale.

Poi sono arrivate le reflex elettroniche (F3, F4, F5, F5, FE/FE2, FA, FM3A) dotate di automatismi e, alcune, di autofocus.

Quelle completamente meccaniche sono tuttavia quelle più interessanti al giorno d'oggi. Non avendo elettronica, sono infatti più facili da revisionare e riparare, e sono pertanto decisamente più richieste sul mercato dell'usato.

Ne ho raccolto le caratteristiche in alcune tabelle (in parte ancora da completare).

Tutte le reflex meccaniche Nikon:
  • funzionano senza pile su tutti i tempi di esposizione (le pile servono solo ad alimentare il circuito esposimetrico);
  • hanno il corpo in metallo;
  • sono fabbricate in Giappone.
Ho volutamente escluso dalle tabelle la FM-10, che non è una vera Nikon essendo costruita (in Cina) dalla Cosina.

1 commento: