sabato 31 dicembre 2011

Primi test con la fotografia all'infrarosso -

È da un po' che sono incuriosito dalla fotografia all'infrarosso e dalle sue innumerevoli possibilità creative. Mi sono quindi procurato un paio di rulli 35mm per fare qualche test. Ecco le prime impressioni.

* * *
Il film
Con l'uscita dal mercato della Kodak HIE, le pellicole all'infrarosso oggi disponibili sono rimaste in poche: la Efke 820 IR (prodotta in Croazia dalla Fotokemika e commercializzata anche con i brand Maco e Adox), la Ilford SFX200 (non propriamente un film all'infrarosso, è piuttosto un film con una sensibilità estesa oltre il rosso) e la Rollei/Agfa Infrared 400.

Alla fine ho scelto la Efke 820 IR, perchè ha una sensibilità spettrale paragonabile a quella della scomparsa Kodak HIE, da sempre un punto di riferimento nella fotografia all'infrarosso.

Con sorpresa ho letto nelle istruzioni che dovevo caricare il film nella totale oscurità. Il film si comporterebbe infatti come una fibra ottica, facendo propagare la luce dalla coda che fuoriesce dal caricatore a tutta la sua lunghezza. Incredibile, ma ho preferito non rischiare: ho quindi portato la Nikon FE2 in camera oscura e ho caricato il film.

Il filtro
Il range di sensibilità spettrale di un film all'infrarosso include anche lo spettro visibile, che va pertanto bloccato mediante un filtro se si vuole ottenere un minimo di risultato d'effetto. Si può usare un filtro rosso #25 o #29, ma i risultati più appariscenti si ottengono con un filtro infrarosso. Ne esistono diversi, tarati su diverse lunghezze d'onda. Io ho usato il "classico" Hoya R72.

L' esposizione
Prima di uscire a fare i miei primi scatti all'infrarosso, è stata utilissima la lettura di questo articolo che suggerisce di impostare, se si usa il filtro, una sensibilità equivalente di 1,5 ISO. E così ho fatto.
Poichè la Nikon FE2 non va sotto i 6 ISO, ho impostato l'esposimetro su tale sensibilità e ho sovraesposto poi di 2 stop. L'esposizione automatica della FE2 è stata ovviamente disattivata.

Usando una SLR, per la composizione della scena ho dovuto rimuovere il filtro R72. È infatti talmente scuro che è impossibile vedere alcunchè attraverso esso, ne' tantomeno mettere a fuoco.

Poichè l'infrarosso va a fuoco su un piano leggermente spostato rispetto al visibile, occorre correggere la messa a fuoco utilizzando l'apposita tacca IR riportata sugli obiettivi Nikkor AI. È inoltre opportuno lavorare su diaframmi abbastanza chiusi. Ho usato un'apertura f11, il che ha reso necessarie esposizioni di diversi secondi in pieno giorno. Il cavalletto, manco a dirlo, è d'obbligo.

Lo sviluppo
Anche qui occorre fare attenzione: le tank di plastica sono permeabili ai raggi infrarossi. Almeno così ho letto da qualche parte. Anche se avevo la tentazione di lasciare accesa una luce attenuata, ho preferito seguire i consigli e ho sviluppato la Efke 820 IR al buio totale. Usando un timer a lancette fosforescenti e disponendo con ordine ciò che serve, lo sviluppo al buio totale è perfettamente fattibile.

Ho cucinato la Efke per 16 minuti in XTOL 1+2 a 20°, come consigliato da Digitaltruth, con risultati accettabili.

Avendo fatto una misurazione media, in alcuni fotogrammi con vaste aree di cielo predominanti (che in infrarosso appaiono molto scure) avrei dovuto dare 1 o 2 stop in più di esposizione. La prossima volta ne terrò conto.

La Efke 820 IR è sottile e fragile e va maneggiata con estrema cura. A seguito della scannerizzazione ho rilevato diversi puntini bianchi, che ho dovuto ritoccare. In altre occasioni questo tipo di difetti non ha dato problemi in fase di stampa, utilizzando un ingranditore a luce diffusa. Vedremo se questo vale anche per la Efke.

Risultati
Ecco infine i risultati del mio primo rullo all'infrarosso, scattato in Sardegna nel Novembre 2011. Considerando che erano tante le cose che potevano andare storte, non è poi venuto male.

Piscinamanna

Giara di gesturi

Piscinamanna


Riferimenti

2 commenti:

  1. Ciao Maurizio,complimenti per le foto,e per l'articolo.


    Mario

    RispondiElimina
  2. Possibile che cercando info casco sempre sul tuo blog? :P

    Indicazioni preziose a breve voglio provarci anche io e seguirò i tuoi consigli!

    Per la reciprocità hai seguito le indicazioni del bugiardino di fotomatica?

    un saluto

    RispondiElimina