lunedì 16 gennaio 2012

Henri Cartier Bresson in mostra a Nuoro


Ieri ho visitato la bella mostra di Henri Cartier Bresson, al museo MAN di Nuoro. Certo, non era proprio a due passi - due ore per andare e due per rientrare (e per giunta in auto, perchè non c'è un treno diretto da Cagliari a Nuoro!) - ma ne è valsa la fatica.

Molte delle sue più famose opere sono esposte sui tre piani del MAN.  Tutte stampate a pieno formato: HCB non aveva bisogno di tagliar via nulla e lo prova il bordino nero che contorna ogni foto.

La mostra è ben organizzata, l'illuminazione è a regola d'arte e ci sono anche diversi spazi in cui chi ha tempo può sedersi e vedere filmati e documentari.

Oltre 150 sono le foto esposte. L'ingresso alla mostra costa solo 3 euro ed è aperta fino al 29 gennaio 2012. C'è anche uno spazio espositivo (gratuito) in un edificio poco distante dedicato ad altre bellissime immagini che HCB aveva scattato in Sardegna in occasione di un suo reportage nel 1962.

La mostra è stata in giro per l'Europa e Nuoro è l'ultima tappa italiana. Poi tornerà a Parigi. Visitatela, finchè siete in tempo!

Il libro "Henri Cartier Bresson Photographer" contiene il catalogo di questa mostra.

 * * *

C'era un bel po' di gente a visitare la mostra, chi lo avrebbe detto! Non ero mai stato prima d'ora al MAN. Il Museo d'Arte di Nuoro ospita normalmente un'ampia collezione di quadri di autori sardi, che è stata temporaneamente rimossa per fare spazio alle foto di HCB. Lo spazio a disposizione non basta neanche a mostrare tutte assieme le 600 opere di pittura, che vengono fatte ruotare periodicamente. Ci tornerò sicuramente.

* * *

A quanto pare, purtroppo, il museo non naviga in buone acque, minacciato dai continui tagli di finanziamenti. Sebbene gestito dalla Provincia, ha un interesse almeno a livello regionale e sarebbe auspicabile che la gestione passasse alla Regione. Il fatto che il sito web del MAN non sia aggiornato è probabilmente un segnale di tali criticità.


In fondo, se c'è qualcosa da tagliare nelle province sarde, sono proprio le province stesse (addirittura 8 su soli 1,5 milioni di abitanti dell'Isola!!) e i costi che tali inutili istituzioni comportano. Questo, senza nulla togliere ai risultati conseguiti da chi ci lavora.

2 commenti:

  1. Io quando posso ci faccio sempre un salto. Il man ha quasi sempre temporanee interessanti, e anche le opere della mostra permanente sono da vedere.
    In ambito fotografico, prima di questa di Bresson, ho visto quella su Man Ray e quella su Ugo Mulas.
    Spero che tra i problemi economici e la (conseguente?) partenza della direttrice Collu alla volta di Trento la qualità delle attività del museo non ne risenta troppo...

    RispondiElimina
  2. Salve,

    Siamo la redazione di Uniroma Tv, visti i contenuti del vostro blog, vi segnaliamo il servizio da noi realizzato su: http://www.uniroma.tv/?id=20395 “Dal 20 gennaio al 6 maggio Palazzo Incontro propone la mostra "Henri Cartier- Bresson: immagini e parole", una selezione dei lavori del maestro commentati da altri artisti”.


    Buona giornata! a presto

    RispondiElimina