domenica 29 aprile 2012

Brian Duffy in mostra a Firenze

Ieri, in una caldissima giornata di fine aprile, sono andato al Museo Nazionale Alinari della Fotografia (MNAF) di Firenze a vedere la mostra "Duffy, A Photographic Genius". Torno ogni tanto al MNAF per visitare delle mostre temporanee e ogni volta ne approfitto per ripercorrere gli spazi della collezione permanente, dove i più grandi maestri della fotografia hanno una loro opera esposta.

* * *

Brian Duffy (1933-2010) è un fotografo inglese, famoso negli anni '60 e '70 per le sue originalissime immagini del mondo della moda. Assieme a David Bailey e Terence Donovan è stato uno dei principali autori che hanno ritratto un'epoca, contribuendo a creare quella figura mitica del fotografo di moda mirabilmente celebrata da Antonioni nel suo Blow Up.

Ma ad un certo punto Duffy ha detto basta. Dopo aver raccolto stampe e negativi in un angolo del proprio giardino, ne ha fatto un gran falò, abbandonando da quel momento la fotografia. Era il 1979 e Duffy era all'apice del proprio successo.

È stato il figlio Chris che, a seguito di un lungo lavoro di ricerca negli archivi di tutto il mondo, è riuscito a recuperare molte delle sue immagini, a partire dalle quali è stata costruita una grande retrospettiva a Londra. Tale mostra è ora in Italia.

La mostra comprende circa 80 immagini, prevalentemente in bianco e nero. In una saletta è possibile assistere al documentario della BBC "Duffy the Man who shot the Sixties". Il filmato è un complemento essenziale alla mostra ed è utilissimo per collocare le opere nel loro contesto. È comunque disponibile su YouTube, quindi può essere visto comodamente da casa.

Riferimenti

Nessun commento:

Posta un commento